LADA, l’iconica auto russa

Nell’articolo di oggi parliamo di cultura russa e in particolare di uno dei simboli dell’industria sovietica, ovvero la LADA, l’auto made in Russia. Hai mai notato che queste macchine in epoca sovietica somigliavano molto ai modelli Fiat di qualche decennio fa? Bene, continua a leggere l’articolo e scoprirai il perchè 😉

Per chi non avesse mai sentito parlare di questa auto, partiamo dall’inizio, dalla sua fondazione.
Il marchio LADA appartiene alla АВТОВАЗ S.p.A. (ВАЗ sta per  Волжский Автомобильный Завод, Fabbrica Automobilistica sul Volga) la prima azienda per produzione di auto russe leggere. La sede operativa si trova nella città di Togliatti, sulle rive del fiume Volga. L’azienda è stata fondata nel 1966 quando il governo sovietico aveva deciso di dar vita ad una casa automobilistica per produrre auto adibite ad uso personale. Infatti in quel periodo nell’URSS c’erano solamente auto molto costose e in numero limitato e non erano dunque adatte a soddisfare la domanda crescente. Prima della produzione delle prime auto russe, era stato concluso un accordo con la Fiat che aveva elaborato un progetto tecnico e aveva messo a disposizione i suoi macchinari e il suo “know-how” per aiutare l’azienda russa. Infatti molti modelli prodotti da АВТОВАЗ sono stati realizzati sulla base dei modelli della Fiat. Ecco dunque spiegata la somiglianza.

 

La  costruzione della fabbrica è cominciata nel 1967 ed è avvenuta in tempi molto rapidi grazie al lavoro di 844 metalmeccanici provenienti da tutta l’Unione Sovietica e più di 900 provenienti da altri paesi. Nel 1970 АВТОВАЗ ha messo in commercio il primo modello, la «Жигули», costruita sul modello della Fiat-124, ma con delle caratteristiche proprie, diverse dall’analogo italiano. Ad esempio nella «Жигули» venivano usati i freni a tamburo invece di quelli a disco e un’altezza di marcia maggiore. Queste ed altre caratteristiche la rendevano perfetta per le condizioni della strada e le temperature della Repubblica Sovietica. Questo modello divenne molto popolare, anche perchè era la soluzione migliore alla mancanza di mezzi di trasporto in quel periodo.

Nel 1972 АВТОВАЗ mette in commercio un secondo modello, definito  «лучшим другом дачника», ovvero “il miglior amico del campagnolo” per la sua praticità e per la sua capienza. Nello stesso anno viene avviata la produzione di una versione modificata della «Жигули»cui, in fase di export, è stato dato il nome di LADA 1500. Tra le sue caratteristiche c’erano la velocità max. di 152 km/h e la capacità di passare da 0 a 100 km/h in 16 secondi. Quest’ultima caratteristica la metteva sullo stesso piano dei modelli stranieri. Questo modello non era altro che una copia della Fiat 124 Speciale del 1968 a cui erano state aggiunte delle modifiche per renderlo più adatto alle strade sovietiche.

 

Nel 1976 viene messo in commercio il modello più famoso della casa automobilistica di Togliatti, ВАЗ-2106, più comunemente chiamata«шестерка», costruita sul modello della Fiat 124 Speciale del 1972. Nessuno dei costruttori si aspettava un tale successo per questo modello.

Nel 1977 è stato prodotto un altro modello, chiamato «Нива», che ha riscosso un grande successo all’estero e infatti il 50% della produzione è stato esportato. L’anno successivo gli è stato conferito il premio di miglior automobile alla fiera internazionale di Brno.


Negli anni ’80 АВТОВАЗ sforna un altro paio di modelli con un design diverso, più moderno e nel 1990 mette in commercio il modello ВАЗ-21099, ultimo modello prima del crollo dell’Unione Sovietica.

Dopo la fine dell’URSS, viene messo in commercio il modello ВАЗ-2110, più comunemente chiamato «десятка». La sua produzione era cominciata nel 1989, ma è stata interrotta a seguito della crisi economica dovuta agli eventi politici di quel periodo ed è stata ripresa solamente nel 1995. Questo modello faceva concorrenza all’ Opel Astra, Audi 80, e Daewoo Nexia. Per molto tempo la десятка» è stata considerata l’auto russa più prestigiosa e costosa.


Nel 2008 la joint venture Renault-Nissan ha acquistato il 25% delle azioni di АВТОВАЗ e l’anno successivo l’azienda russa ha dovuto ridurre la produzione di quasi il 50% a causa della crisi economica. Tuttavia grazie all’aiuto della Renault e del governo russo, la casa automobilistica russa è riuscita a superare la crisi nel 2010. Nel 2012 viene annunciata la creazione di un’alleanza Nissan-Renaut con la società statale Rostec (Ростех) che inseme detengono il 76,25% delle azioni di АВТОВАЗ.

Le principali fabbriche di questa casa automobilistica si trovano nelle città di Togliatti, Syzran’, Iževsk, Serpuchov, Naberežnye Čelny, in alcune città dell’Ucraina e in Ecuador, Egitto ed Uruguay.

Bene, ora conosciamo un pò meglio questo famoso marchio russo e sappiamo quanto l’Italia, tramite la Fiat sia stata fondamentale per il successo delle prime, iconiche auto prodotte da quest’azienda.

Ci rileggiamo al prossimo articolo!

Se stai cercando un corso di russo online, allora non posso far altro che consigliarti il migliore in circolazione in questo momento 😉

Se invece cerchi del materiale per studiare per conto tuo o se vuoi leggere qualche classico della letteratura russa, dai un’occhiata alla sezione Risorse

Пока пока

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *